Non serviva di certo una pandemia mondiale per far comprendere agli imprenditori l’efficienza dello Smart Working eppure prima nessuno aveva mostrato particolare interesse per questa pratica.

Consideriamo l’idea che nel giro di cinque anni molte aziende adotteranno lo Smart Working, effettivamente quali saranno i benefici che si riscontreranno? Sia il lavoratore, l’imprenditore che l’azienda avranno molti vantaggi se fatto in maniera adeguata.

Nonostante l’allentamento di molte norme di sicurezza dovute al Covid-19 molte aziende proseguiranno con lo Smart Working almeno fino a settembre, proprio per evitare il numero di persone a contatto e in movimento che si hanno ogni giorno. Questo delinea uno dei primi vantaggi ovvero meno persone in circolo. Significa una riduzione dei veicoli in strada, traffico scorrevole, mezzi pubblici con più posti disponibili quindi meno stress generale.

Molti di voi avranno sicuramente avuto esperienza diretta con lo Smart Working mentre per altri può sembrare ancora qualcosa di poco utile. La prima cosa che viene da pensare può essere una diminuzione della produttività poiché non si ha il controllo dei dipendenti. Si è liberi di fare ciò che ci piace, di trascurare il lavoro e cedere alle tentazioni. Una mancanza di fiducia che in realtà non ha senso di esistere.

I vantaggi dello Smart Working

Lavorare da casa permette di ottimizzare il tempo, essere più produttivi e non vivere problemi che possono nascere in azienda. Ci si sveglia al mattino senza correre per poter fare colazione di fretta e per rendersi alquanto presentabili. Si può tranquillamente indossare la giacca sui pantaloncini, nel caso di un un meeting mattutino, o restare in pigiama e bere il proprio caffè al PC. Nel corso della giornata si possono poi svolgere alcune mansioni che richiedono qualche minuto di tempo come, ad esempio, fare il bucato.

Lo Smart Working permetterà sicuramente di rivoluzionare anche quello che è il concetto del lavoro stesso. La parola non sta ad indicare solamente il poter lavorare da casa, altrimenti lo avrebbero chiamato “Home Working”, bensì lavorare in maniera intelligente. Il lavoro non sarà più incentrato sulle ore che dovrai svolgere bensì avrai determinati task da compiere ogni giorno. Sta a te poi impiegare meno tempo date le tue capacità o gestire gli orari lavorativi. Lavorare in ufficio ti obbliga a quegli orari ma quando hai dei compiti da portare al termine a fine giornata puoi decidere tu se farli prima o dopo, al mattino o alla sera, premesso che non ci siano scadenze o condizioni di tempo.

Smart Working
Smart Working

E quali sono i vantaggi per gli imprenditori? Meno persone in una sede fisica vuol dire meno spazio da affittare, costi ridotti, rimborso trasporto e buoni pasto non più necessari e così via. Tante sono le riduzioni dei costi ma sarà comunque necessario fornire ai propri dipendenti la giusta attrezzatura per poter lavorare da casa, quali Computer, telefono aziendale o fornitura di altro tipo. Invece di dover creare uno spazio simile all’ambiente scolastico, dove ci sono tavoli e sedie in maniera troppo ordinata, si potrà sfruttare un ufficio più piccolo da utilizzare solo per i meeting mensili o per lo staff indispensabile in sede fisica, magari rendendolo anche più accogliente e con un’impostazione diversa. Immaginate fare un meeting aziendale su dei divani, con tavolini, aperitivo e caffè piuttosto che intorno alla classica tavola rotonda oppure affittare spazi predisposti ai meeting o locali con sale meeting più “user friendly”, comodi insomma.

I meeting restano comunque importanti e devono essere obbligatori, lavorare da casa comporta una riduzione delle relazioni con i propri colleghi ed è importante che ciò non accada. Un buon compromesso potrebbe essere quello di dividere il team in due o tre gruppi e lavorare qualche giorno da casa e altri in ufficio, così da garantire meno posti, quindi meno costi, e mantenere vivi i rapporti umani.

La produttività vedrà giovamento nel corso del tempo ma bisogna anche impegnarsi e soprattutto non approfittare della situazione. Soprattutto il lavoro da casa deve essere una condizione che non ci causi stress o ci faccia odiare anche l’ambiente di casa. In quel caso potrebbero esserci dei problemi quali lo svolgere un lavoro che non ci piace o altro. Rendi al massimo per poi poter essere libero una volta finiti i tuoi compiti. Il futuro del lavoro subirà parecchi cambiamenti e verranno a generarsi nuovi lavori che oggi nemmeno conosciamo grazie anche allo Smart Working.

Come pensi che si evolveranno le cose nel corso del tempo? Ti piace l’idea di dover continuare a lavorare da casa o incominciare in futuro?